“L’unico modo in cui i soldi ti possono rendere felice nel mondo della fotografia, è investirli nell’esperienza piuttosto che nell’attrezzatura” – Eric Kim Eric Kim ha senz’altro ragione, condividiamo in pieno il suo consiglio e te lo riportiamo volentieri perché possa farlo tuo. Se devi scegliere tra l’occasione di fare un viaggio e quella di comprare il terzo corpo macchina, opta senza indugio per il viaggio! Al contempo siamo consapevoli che almeno una macchina fotografica è necessaria, quindi in questo articolo cercheremo di darti qualche suggerimento in merito. Iniziamo dal principio: prima di buttarti a capofitto nell’analisi di tutte le schede tecniche possibili, prova a capire cosa ti serve per scattare la fotografia che tu desideri.

Indice Articolo

Analogico o digitale: cosa scegliere?

Il primo grande discernimento va fatto a proposito di analogico e digitale. Di entrambe proviamo ad analizzare i benefici principali.

Fotocamera a pellicola

Street photography e fotocamere analogiche a pellicola. Il Blog di Street Wedding Photography i professionisti della fotografia di strada.La grana

La pellicola possiede alcune caratteristiche che, anche se imitabili, non possono essere fedelmente riprodotte da una macchina digitale. Uno di questi elementi è certamente la grana. Nella pellicola le immagini sono caratterizzate da particelle di alogenuro d’argento. Più la pellicola è sensibile, più le particelle sono grandi. Qui è una questione di gusto: il fascino vintage della grana grossa può incantare alcuni e non piacere ad altri, quel che conta è esserne consapevoli.

Il tono colore

La riproduzione dei colori e la gestione del bianco e nero nella pellicola sono molto interessanti. Alcune propongono tinte sature, altri tenui e nel bianco e nero eliminano la presenza del colore. Una volta scelto lo stile, potrà essere tale in ogni scatto senza bisogno di postproduzione. Si può poi giocare con l’esposizione per dare variabilità.

Costi

Verrebbe da pensare che la pellicola sia più costosa del digitale, invece lo stacco può non essere così netto. Il corpo macchina analogico è oggi disponibile a cifre per lo più accessibili. I costi della pellicola possono essere avvicinabili a quelli che dovresti sostenere nel mondo digitale per hardware, software e periferiche varie. Inoltre la svalutazione dell’analogico è inferiore a quella del digitale. Il beneficio implicito, spesso dimenticato, è anche didattico. L’analogico ti spinge a migliorarti e soppesare lo scatto in modo diverso. Sapere che hai 24-36 possibilità, è molto diverso dal sapere di averne illimitate. L’analogico ti costringe a fare economia di scatti e questo ti sprona a considerarne attentamente la qualità. La ponderatezza dello scatto riduce lo spreco e migliora la tecnica.

Semplicità

Le fotocamere a pellicola hanno solo qualche controllo: tempo di posa,apertura, messa a fuoco e a volte l’impostazione ISO. Nessun menù complicato in cui navigare. Meno automazione e il piacere di un controllo totale, semplice e diretto.

Fotocamere digitali

Street photography e fotocamere digitali. Il Blog di Street Wedding Photography i professionisti della fotografia di strada.Portabilità

Alcune macchine fotografiche digitali sono talmente piccole da stare comodamente in un palmo di mano. Proporzionalmente anche in termini di peso ragioniamo su numeri piuttosto ridotti. Questo è un grandissimo pregio della fotocamere digitali per almeno due motivi: Le lunghe sessioni di scatto non sono più un problema, perchè non ti ritroverai la spalla dolorante dopo un paio d’ore. La minore visibilità ti permette di essere più discreto e quindi, potenzialmente, di scattare fotografie migliori.

Feedback immediato

Scatto e ho subito la possibilità di controllare il mio operato. Questo è un ragionamento tipico della fotografia digitale, ma ti invitiamo a fare attenzione, a non far diventare questa funzionalità controproducente. Le prime volte per imparare va bene, poi può diventare motivo di distrazione. Più sicurezza avrai nello scatto, meno bisogno avrai di controllare l’immagine. Spostare gli occhi verso il monitor rischia di farti perdere contatto con l’ambiente. La miglior fotografia a cui pensare è sempre la prossima!

Configurazioni personalizzate

Pregio peculiare del digitale è poter lavorare sulle impostazioni in modo personalizzato e diversificato in base alle tue preferenze e al contesto di scatto. Dedicati allo studio del manuale per sfruttare a pieno il potenziale dell’attrezzatura. Dedicati ancor di più alla ricerca della tua cifra stilistica per tradurla in un approccio unico e riconoscibile.

Condivisione

La stampa non è più necessaria per poter mostrare la tua immagine. Questa considerazione che oggi appare così ovvia, merita una riflessione. L’evoluzione dell’attrezzatura in questo senso ha modificato non solo l’operatività di tutti i fotografi, ma la cultura stessa della fruizione della immagini, trasformando la nostra società radicalmente. A tal proposito un’appendice va dedicata ai cellulari. Sappiamo bene che ai puristi dell’arte questo accostamento potrebbe infastidire, ma nell’epoca in cui viviamo è doveroso fare i conti anche con questo tipo di approccio. A tal proposito la nostra riflessione è molto semplice: non conta il mezzo, conta il risultato. Una buona composizione è tale in una foto scattata a pellicola e in quella realizzata col cellulare. Se sbagli a soppesare i volumi, lo farai in entrambi i casi!

Stai cercando un fotografo di matrimonio non convenzionale, originale e artistico?

Il nuovo modo di fotografare il tuo matrimonio

Quali obiettivi usare per la Street Photography?

Per scegliere un obiettivo ragiona su comfort e praticità. Anche in questo caso, dipende tutto dal contesto e dal progetto su cui stai lavorando.

Contesto

Considerando le situazioni più diffuse, ecco le indicazioni su cosa usare: Campo visivo ristretto, necessità di vicinanza al soggetto: 35 mm Campo visivo normale, simile all’occhio umano: 45-60 mm Il teleobiettivo, dagli 85 mm in su, ha poca fruibilità nella Street Photography.

Zoom

Lo zoom sembrerebbe avere il vantaggio della flessibilità, ma ti invitiamo a riflettere su questo. In base alla nostra esperienza è preferibile una lunghezza focale fissa che ti invita a essere tu il motore nello spazio, piuttosto di uno zoom variabile. Di solito gli zoom sono grandi, pesanti e scomodi, privi di qualunque forma di discrezione. Inoltre non ti spingono a ragionare sulla lunghezza focale e sulla prospettiva e questo si traduce in scatti non sufficientemente accurati.

Autofocus

Comodissima funzione, soprattutto nella Street Photography che è continuo movimento. Ricordiamoci che abbiamo noi il controllo sul punto di messa a fuoco. Affidandarti al mero strumento, senza ragionamento e direttiva, ti porta ad avere risultati ben diversi dalle attese. Potresti avere un perfetto fuoco nel posto sbagliato! Quindi anche in questo caso, attrezzatura sì, testa di più.

Come impostare la macchina fotografica per la Street Photography?

Come settare le impostazioni per la street photography. Il Blog di Street Wedding Photography i professionisti della fotografia di strada.Argomento delicato e complesso sul quale ti invitiamo a ragionare da un punto di vista stilistico prima che tecnico. Qualunque manuale può spiegarti come settare la tua fotocamera, l’importante è avere chiaro in testa quello che vuoi realizzare o sperimentare. Celebre l’aforisma “Una foto sfocata è un errore, dieci foto sfocate sono una sperimentazione, un centinaio di foto sfocate sono uno stile” Proprio di questo stiamo parlando.

Se ragioniamo in termini assoluti dovremmo consigliarti impostazioni che puntano alla massima rapidità di scatto per cogliere gli istanti significativi. Del resto, se tu vuoi sperimentare dinamicità e movimento, le impostazioni andranno calibrate di conseguenza. Non fissarti dunque su un modello precostituito, diffuso, abituale o imposto. Chiediti che tipo di fotografie vuoi realizzare e regola il settaggio di conseguenza. Questo è il grande plus che la fotografia di strada ha rispetto al reportage.

Il fotoreporter è uno spettatore, cui è chiesto di riportare in maniera il più possibile obiettiva, ciò che succede intorno a lui. Il fotografo di strada è un autore, che mette la sua firma in ogni scatto e sceglie che approccio avere in fase di scatto. Puoi scegliere di essere formale e dedicarti a linee, prospettive e volumi. Puoi decidere di narrare una storia attraverso i tuoi scatti. Puoi optare per la linea ironica e concentrarti su tutte le buffe incoerenze della realtà. Intenti diversi, differenti scopi, impostazioni flessibili e variabili in base alle tue esigenze.

Al di là di questo è sempre importante tenere a mente che la cosa più bella della Street Photography è l’imprevedibilità. Puoi uscire di casa con un progetto chiaro in testa e trovarti davanti una situazione del tutto dissimile. Quindi è importante essere sempre ricettivi e pronti a improvvisare, variare, mutare, sperimentare. In conclusione, possiamo affermare che l’attrezzatura nella Street Photography è un aspetto ovviamente rilevante, ma flessibile e personalizzabile.

Tutto sta nel capire bene prima quale sia il tuo intento. Solo lavorando prima su questo e facendo corrispondere ad esso la scelta dell’attrezzatura, avrai la certezza di scegliere quella giusta!

Per quanto riguarda noi, in SWP abbiamo scelto di concentrarci su uno stile narrativo, contemporaneo e dinamico. Attrezzature leggere per vivere la giornata del matrimonio senza stanchezza e darti il massimo anche nella fase conclusiva della giornata. Sempre corpo macchina doppio o triplo, perchè non si sa mai! Non per portare sfortuna, ma per darti garanzie. Un guasto può capitare, ma non è un problema. Come vedi abbiamo bene a fuoco il nostro contesto di lavoro, il nostro intento e le nostre necessità e sulla base di tutto questo abbiamo individuato gli strumenti ottimali per noi. Per vedere il risultato, ecco le nostre gallery.

 

Stai cercando un fotografo di matrimonio non convenzionale, originale e artistico?

Il nuovo modo di fotografare il tuo matrimonio

Pin It on Pinterest