In questi anni abbiamo incontrato tante coppie diverse. Ognuna aveva un approccio differenti verso l’arte fotografica: c’era la coppia appassionata, quella assolutamente inesperta, quella mista in cui uno dei due era amante della fotografia e l’altro no.

Si tratta di un aspetto fondamentale: è importante capire qual è il tuo rapporto con la macchina fotografica, perchè nel tuo grande giorno devi essere assolutamente a tuo agio e non avere preoccupazioni a riguardo.

Durante la creazione del concept SWP, ci confrontiamo sempre con gli sposi per capire quali sono le loro esperienze o i loro timori in merito alla figura del fotografo di matrimonio.

Ecco le 5 più ricorrenti:

1. Essere messi in posa

Gli anni ’90 sono finiti, lasciamoli nel passato. Nessuna forzatura può raccontare emozioni autentiche, quindi questo approccio è bandito dal nostro modo di lavorare. Cerchiamo naturalezza e spontaneità in ogni scatto. Nel caso in cui sia necessaria un’interazione tra sposi e fotografo NON avviene una regia dei tuoi movimenti.
Capita di chiedere: “Per favore cammina in quella direzione” perchè magari c’è una lama di luce interessante da sfruttare nella composizione. Non accade mai di dire: “Sorridi e metti il braccio a 45° gradi intorno al collo di tuo marito”, questo MAI.
Paradossalmente, anche nella foto di reportage può verificarsi questo problema. Solitamente infatti il fotografo è solito dire agli sposi: “Fate come se io non ci fossi, guardatevi e state fra voi”. Se a questa richiesta non segue un’accurato lavoro stilistico da parte del fotografo, il risultato sarà che le pose che si creano sono sempre le stesse: mano nella mano, bacio, abbraccio, sorriso, camminata. Quindi attenzione, il contrario di posa non sempre è reportage!

2. Essere rapiti per ore dal fotografo

Il fotografo è responsabile spesso del ritardo nell’arrivo degli sposi e, di conseguenza, di malumori generali. Quel giorno è fatto per essere trascorso con chi ami, non col fotografo. Per SWP è importantissimo definire assieme a te la scaletta della giornata e decidere insieme quanto tempo dedicare alle fotografie di coppia. Inoltre, c’è il desiderio di raccontare la tua giornata attraverso i dettagli, il punto di vista dei tuoi invitati e la cornice che hai scelto. Questo viene fatto durante tutta la giornata, senza che sia necessaria un’interazione diretta continua tra sposi e fotografo.

3. Non venire bene in fotografia

C’è chi si sente più portato per stare davanti alla macchina fotografica e chi meno. In entrambi i casi la soluzione sta nella creazione di un rapporto di fiducia con il fotografo. Se ami le fotografie, SWP vuole capire cosa desideri raccontare e in che modo. Se viceversa temi l’obiettivo, abbiamo delle strategie vincenti e rodate per eliminare questa preoccupazione e farti sentire perfettamente a tuo agio!

4. Ricevere fotografie banali

É il tuo giorno, lo vuoi vivere con spensieratezza e intensità, vuoi che resti nella memoria e che parli di te, delle tue emozioni, di quegli istanti unici e irripetibili. Nessuna prospettiva peggiore quindi dell’idea di ricevere fotografie banali, uguali a quelle che hai già visto mille volte, prive di personalità e di carica. SWP ha uno stile preciso e unico per darti la sicurezza di ricevere fotografie assolutamente originali, artistiche e contemporanee. Per conoscere lo stile SWP scopri il metodo SWP per la fotografia di matrimonio in ambiente urbano.

5. Non saper valutare un’offerta.

il giorno del matrimonio rappresenta per molti un significativo impegno dal punto di vista economico e quindi una buona gestione del budget è fondamentale. Per quanto riguarda le fotografie, non è facile capire come mai lo stesso servizio possa essere venduto a € 1000 o a € 3000. In alcuni casi la differenza è evidente, in altri no. SWP ha strutturato la sua offerta per permetterti di capire quali sono tutti i tasselli che vanno a definire la proposta. Vogliamo renderti del tutto consapevole del valore reale del servizio. Personalizzare la proposta per noi è fondamentale; a te permette di scegliere solo gli elementi che davvero ti interessano ottimizzando il budget.

Eccoci giunti al termine della nostra breve indagine, che tiene conto delle paure più ricorrenti e diffuse. A queste possono aggiungersi ogni volta delle esigenze specifiche. Il metodo SWP prevede sempre un confronto su questo perchè personalizza il rapporto con ogni coppia di sposi.

SWP non si accontenta di consegnarti delle foto ricordo, desidera farti vivere un’esperienza bellissima e indimenticabile, custodita in scatti che siano davvero unici. Se sogni questo per le tue fotografie, se non vuoi l’album uguale a mille altri già visti, scrivici tramite il modulo di Contatto.

Pin It on Pinterest